L’ECO PIC NIC

Estimated reading time:1 minute, 17 seconds

Consigli green per il pranzo all’aperto

Per una domenica all’aperto e in mezzo alla natura, scegliete il luogo che più vi piace, assicurandovi che sia possibile il pic nic, e preparate tutto il necessario per essere 100% eco friendly. Se il vostro parco è vicino a casa, rinunciate alla macchina, meglio andare a piedi o in bicicletta e portarvi il pranzo nello zaino suddiviso in contenitori o borse termiche. Se invece la vostra destinazione è distante da raggiungere organizzatevi con i vostri amici per spostare meno macchine possibile.

Una volta arrivati leggete il regolamento del Parco: solitamente, ad esempio, è vietato dare da mangiare agli animali, cogliere i fiori o tenere la musica a volume eccessivo. Per le stoviglie, la prima scelta consigliata è sempre il riutilizzabile, ma per motivi pratici, sono spesso preferite le posate monouso.

In commercio esistono molte linee compostabili, che si possono gettare direttamente nell’umido, piatti, posate e contenitori compresi. I cibi più comodi per il pic nic sono i classici tramezzinini o finger food, cibi mono porzione semplici veloci da preparare e semplici da mangiare: spiedini di frutta, torte salate, panini, … lasciate libera la vostra fantasia!

Prima di ritornare a casa, cercate di lasciare più pulito di quando siete arrivati. I resti di cibo o imballaggi possono inquinare i prati e boschi, finire nei corsi d’acqua (il 70% dei rifiuti in mare ha origine “terrestre”) o essere ingeriti dagli animali, con grandi rischi per la loro salute. Avere cura del luogo dove vi fermate invoglierà anche i prossimi visitatori a lasciare tutto pulito.

Redazione 3isTree