GIRATAGLIAMENTO

Estimated reading time:1 minute, 0 seconds

Il fiume Tagliamento, oltre ad essere la più importante asta fluviale friulana, rappresenta un’oasi lineare di assoluta rilevanza naturalistica, dallo stretto corso montano alle ampie distese di ghiaia del tratto intermedio fino al lento incedere del tratto terminale. L’itinerario si sviluppa lungo la sponda destra della parte inferiore del corso d’acqua, in territorio veneto. In questa sezione al confine fra il Friuli Venezia Giulia e il Veneto, il Tagliamento assume un andamento meandriforme, con alte arginature e zone golenali ricoperte di abbondante vegetazione.

Sfruttando i sentieri sterrati vicino al letto del fiume e le sponde sopraelevate rispetto al piano di campagna, il percorso mette in comunicazione la località balneare di Bibione con i centri abitati di Cesarolo, San Michele al Tagliamento ed Alvisopoli e ben si presta all’escursionismo in mountain bike. Il tracciato da un lato permette di immergersi nell’ambiente umido del corridoio fluviale, che custodisce un ricco patrimonio di flora e fauna, e dall’altro consente di avventurarsi nei suggestivi paesaggi rurali di bonifica, fino alla caratteristica località di Alvisopoli, dove sorge Villa Mocenigo con l’esteso complesso produttivo e residenziale ottocentesco voluto dal conte Alvise, appartenente alla stessa famiglia veneziana.

Fonte: metrotourist.it